Morning Star – Argillà

Una novella Giovanna d’Arco rivive nell’inedita creazione di tre artiste faentine
Evento collaterale organizzato nell’ambito di Argillà

Nasce dal felice incontro di tre arti – design, creazione orafa e tradizione ceramica – il primo abito-gioiello di ispirazione medievale che verrà esposto nella Loggetta degli Infantini a Faenza, nel primo fine settimana di settembre.

“Morning star”: è questo il nome scelto per l’inedita creazione nata dalla passione e dalla collaborazione di tre donne che dell’arte hanno fatto uno stile di vita: la fashion designer Serena Digiacomo, la ceramista Carla LegaMaria Matilde Cavina, orafa.
L’opera verrà esposta e presentata nell’ambito di Argillà, la mostra-mercato che il 4 e 5 settembre riunirà nel centro della città ceramisti provenienti da tutt’Europa.
Nel dettaglio, l’abito-gioiello si compone di una tunica femminile di foggia medioevale, sovrastata da un doppio scudo in ceramica (fronte e retro), trattenuto da catene metalliche e lacci di lino lavorati secondo il metodo dell’annodato fino ad ottenere una maglia-corazza protettiva.
“Morning star” s’ispira ad una delle figure più rappresentative del Medioevo femminile, Giovanna d’Arco, eroina combattente, profetessa e martire, reinterpretata qui in chiave fortemente simbolica e moderna.
L’opera, dunque, intende raffigurare la complessità e la fragilità del mondo femminile che ogni giorno deve vestire armi e corazze difensive.