Body Butterfly. Il corpo è arte

Il corpo in divenire come forma d’arte. Le sue trasformazioni, nel tempo e nello spazio, vissute e reinterpretate come espressione artistica in una pluralità di forme: pittura, scultura, fotografia, arti sensoriali. Il corpo ritratto come materia in movimento è il leit motiv di “Body Butterfly”, ciclo di sei appuntamenti dedicati all’arte che ospitati, da febbraio a luglio, nella suggestiva cornice del Cottage & Spa di Villa Abbondanzi (Via Emilia Ponente, 23 – Faenza) che si conferma così luogo di benessere nel suo significato più ampio e sfaccettato.

La cifra di questa rassegna artistica a più voci – tutte “al femminile” – si evince già dal titolo “Body Butterfly”, nel quale la farfalla diviene l’emblema della trasformazione più totale e definitiva.
Protagoniste sono sei artiste, faentine e non, che del corpo e della gestualità daranno una personale interpretazione attraverso la scultura, la fotografia, le arti visive, la ceramica e le installazioni audiovisive, e che coinvolgeranno il visitatore accompagnandolo in un percorso sensoriale completo e del tutto originale.

“Il corpo colto nell’azione è la rappresentazione umana per eccellenza – spiega Serena Digiacomo, direttrice artistica e curatrice della rassegna – rappresentato come soggetto artistico nella sua mutevolezza e trasfigurazione. Gli eventi, ognuno nella sua peculiarità, intendono offrire uno spunto di riflessione sulle trasformazioni del corpo che ci conducono all’esplorazione dell’esistenza e dei sentimenti umani”.



“Brevi manu” di Maria Chiara Zarabini
Sabato 25 febbraio Ore 18
Ha inaugurato la rassegna Maria Chiara Zarabini con l’evento “Brevi manu”.
La scultrice e video-artista bolognese, che vive e lavora a Faenza, ha presentato una video-installazione realizzata con reti alluminio e di acciaio, stampi, calchi e impronte di scagliola, caolino, cenere e sabbia del Po. Il tema del corpo in movimento assurge da danza come liberazione del gesto, l’impronta diviene materializzazione dell’energia, traccia di un passaggio e di un ritrovato contatto con il suolo; i calchi simili a fossili delle infinite movenze della vita.


“Critica performativa” di Isabella Falbo
Sabato 17 marzo Ore 18
Dal 17 marzo al 15 aprile appuntamento con “Critica performativa”, interpretazione fotografica del costume e delle icone di stile al femminile, a cura della critica d’arte e fotografa bolognese Isabella Falbo.


“Dietro il volto” di Rosetta Berardi 
Sabato 21 aprile Ore 18
Dal 21 al 28 aprile Rosetta Berardi, poliedrica artista di origini siciliane e ravennate d’adozione, proporrà “Dietro il volto”, allestimento alla scoperta del volto femminile.


“Rosengarden” di Susanna Tarantino
Giovedì 24 maggio
Body Art all’hennè di ispirazione floreale


“Ceramicadanza” di Fiorenza Pancino Compagnia Iris
Giovedì 21 giugno

E’ in via di definizione l’appuntamento di luglio

per informazioni:
ufficio stampa
paola francia
red paper – comunicare per passione
info@redpaper.it www.redpaper.it