Any story is a million stories

Scrivere per una giornata con Catherine Dunne e John Lynch?
E’ possibile per chi parteciperà al workshop “In ogni storia c’è un milione di storie – Any story is a million stories”, che si svolgerà nell’ambito del Festival della letteratura italo-irlandese seconda edizione, che si svolgerà dal 3 al 6 maggio prossimi a Nogarole Rocca (Verona), organizzato dall’associazione per la promozione della cultura, ònoma.

Il workshop, in programma venerdì 4 maggio, vedrà la partecipazione di Catherine Dunne (in foto), scrittrice da milioni di copie: come dimenticare – per citare uno solo dei suoi personaggi – la Rose di La metà di niente, e del famoso attore e romanziere nordirlandese, John Lynch.

Il seminario rappresenta uno degli eventi centrali del Festival e coinvolgerà l’attore Fabio Bussotti, il giornalista Luigi Grimaldi, la scrittrice Federica Sgaggio, l’editor Barbara Gozzi e due psicoterapeuti di orientamento sistemico rispettivamente del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, Massimo Giuliani, e del centro torinese Episteme, Teresa Arcelloni.

Saranno presenti anche cinque scrittori irlandesi: Anthony Glavin (che curò l’edizione di tre libri di Nuala O’ Faolain, tutti e tre a lungo nelle classifiche dei bestseller del New York Times), le due poetesse Niamh MacAlister e Celia de Freine (che scrive anche in lingua gaelica Irish), la scrittrice e blogger irlandese dell’anno 2010 June Caldwell, e la scrittrice e insegnante di scrittura creativa Lia Mills, che pubblica per Penguin Books.

Nel corso della giornata i patecipanti potranno sviluppare creativamente e scrivere una storia breve che, con l’assistenza dei docenti e degli scrittori irlandesi, confluirà in un’antologia che sarà successivamente pubblicata e che raccoglierà anche le storie raccontate dai docenti dell’associazione ònoma e dagli scrittori irlandesi.

E’ possibile ISCRIVERSI ENTRO IL 15 APRILE 2012 scrivendo a:
Federica Sgaggio – fsgaggio@gmail.com
Barbara Gozzi – barbara.gozzi@gmail.com
Luigi Grimaldi – luibn@tiscali.it

Per maggiori informazioni, visitare il sito Italireland – Un ponte tra Italia e Irlanda