Sculture di cinema


La rassegna Sculture di cinema. Wildt tra Bresson e Bellocchio offre una variazione cinematografica alle suggestioni derivanti dalla mostra Wildt, L’anima e le forme tra Michelangelo e Klimt.

Partendo da alcune opere esposte nella mostra, che saranno commentate dal critico d’arte Alessandra Righini, Sculture di cinema cercherà di far emergere quanto una scultura e un film pensano, perché non sono solo le parole che pensano.

  • Ufficio stampa