4° Festival letterario italo-irlandese


 

Nato nel 2011 da un’idea della scrittrice irlandese Catherine Dunne e della giornalista e scrittrice veronese, Federica Sgaggio, giunge quest’anno alla sua quarta edizione il Festival letterario italo-irlandese – IILE (Italo-Irish Literature Exchange) in programma dal 4 al 7 giugno a Roma e a Sant’Agata de’ Goti, in provincia di Benevento. Il festival, che si tiene un anno in Italia e un anno in Irlanda, vuole essere l’occasione per mettere in contatto le realtà letterarie dei due Paesi. È organizzato in Irlanda dall’Irish Writers’ Centre e in Italia dall’associazione non-profit ònoma, quest’anno con la collaborazione dell’azienda agricola Mustilli. Nella quattro giorni letteraria, ai reading – che vedranno la presenza di scrittori italiani e irlandesi – si alterneranno visite e appuntamenti culturali, momenti musicali e due cene.
Al primo reading che si terrà a Palazzo Rainone-Mustilli saranno presenti la giornalista Annalisa Angelone; Claudia Iandolo, insegnante e scrittrice e Maurizio de Giovanni, scrittore, insieme agli studenti dell’istituto Telesi@.

La delegazione irlandese è composta da Valerie Bistany, direttrice dell’Irish Writers’ Centre di Dublino, Liz McManus, scrittrice ed ex ministro, Noel Monahan, poeta e drammaturgo, Nuala Ní Chonchúir, autrice di romanzi e racconti, William Wall, romanziere, poeta e autore di racconti, Afric McGlinchey, poetessa, editor e recensore, Sean Hardie, ex giornalista della BBC, autore satirico, drammaturgo e romanziere, e Mia Gallagher, romanziera, autrice teatrale e performer.

I sette autori irlandesi che leggeranno dalle loro opere parteciperanno con otto autori italiani a un’antologia di racconti che – sul tema del displacement, dell’Altrove, del sentirsi in transizione, in cambiamento, fuori posto – verranno pubblicate in Italia e in Irlanda nella primavera 2015. In Italia l’antologia, curata da Catherine Dunne, sarà pubblicata dalla Guanda; in Irlanda, dalla casa editrice New Island. Gli autori italiani sono Fabio Bussotti, attore e autore; Francesca Melandri, autrice e sceneggiatrice; Giulio Mozzi, autore e consulente editoriale; Ivano Porpora, scrittore e blogger; Federica Sgaggio, scrittrice e giornalista; Gianpaolo Trevisi, direttore della Scuola di polizia di Peschiera del Garda (Verona) e scrittore; Fabio Viola, scrittore.

“Sono fiera di avere contribuito alla creazione di un legame fra il mio Paese di nascita e il mio Paese del cuore, l’Irlanda – spiega Federica Sgaggioe di avere avuto l’incommensurabile privilegio di poterlo fare grazie alla passione, al talento e alla meravigliosa speciale umanità di Catherine Dunne. Ringrazio l’associazione ònoma e l’Irish Writers’ Centre per aver dato gambe e ali al mio sogno”.

I reading
Il primo reading si svolgerà venerdì 6 giugno alle 18,30 a Palazzo Rainone-Mustilli (Piazza Trento 4, Sant’Agata dei Goti), con letture degli autori irlandesi e italiani – Annalisa Angelone, Claudia Iandolo e Maurizio de Giovanni – e degli studenti dell’istituto Telesi@. Sarà accompagnato dalla traduzione italiana dei testi in inglese e dalla presenza un’interprete simultanea. Durante la serata saranno inoltre proiettate clip con il saluto di Catherine Dunne; di Beatrice Bovo, disegnatrice del logo del Festival; di Fabio Bussotti e di Francesca Melandri. Il reading si aprirà con il saluto Luca Mazzone, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Benevento.
Sabato 7 giugno alle 18, sempre a Palazzo Rainone-Mustilli (Piazza Trento 4, Sant’Agata dei Goti), si terrà un Open Mic, un’ora di microfono aperto alla lettura di frammenti delle opere di chiunque abbia voglia di fare sentire la sua voce e cerchi un luogo per farlo. In quest’occasione, leggeranno gli autori della collana Pensiero Lento (Edimedia) e, per la prima volta in pubblico, Nicole Astrid Floréan, grande talento letterario di appena 15 anni.

La storia del Festival
Risale al 2011 l’incipit dublinese del Festival, una vera edizione pilota, che ebbe il sostegno dell’Istituto italiano di cultura a Dublino, come del resto accadde lo scorso anno.
Nel 2012 fu organizzato in Italia, a Verona. Per l’occasione, i due reading coinvolsero la stessa Catherine Dunne e altri sei autori irlandesi: in entrambi i casi, la risposta delle persone fu entusiastica tanto che si dovettero chiudere gli accessi alla sala per motivi di sicurezza statica.
Nell’occasione, l’artista Mimmo Paladino donò un disegno per la copertina di Moving On, racconto di Catherine Dunne tradotto da Federica Sgaggio e pubblicato – in edizione bilingue a tiratura limitata – per l’associazione ònoma dalla casa editrice Percorsi di Benevento.
I racconti prodotti all’impronta dai partecipanti al seminario ‘Ogni storia è un milione di storie’ (scrittori, psicoterapeuti, giornalisti, editor, attori) sono stati inclusi nell’omonima antologia bilingue ugualmente edita da Percorsi per ònoma.
Nel 2013, in Irlanda, ònoma portò a Dublino per il 3° IILE un gruppo di autori italiani capitanati da Dacia Maraini.
L’associazione ònoma ha partecipato alla Listowel Writers’ Week, giunta quest’anno alla 43° edizione (molti, nel tempo, i Nobel per la letteratura che ha ospitato. Per una lista, si può consultare questo link, alla voce Listowel Writers’ Week), con Fabio Bussotti, Diego De Silva e Marcello Fois.



PROGRAMMA

Mercoledì 4 giugno
Serata di benvenuto all’Ambasciata d’Irlanda in Italia a Roma
Reading degli scrittori irlandesi
Fra gli scrittori italiani che parteciperanno all’antologia, saranno presenti alla serata Gaja Cenciarelli, Fabio Bussotti, Francesca Melandri, Ivano Porpora e Federica Sgaggio.

Giovedì 5 giugno
Mattina – Trasferimento ospiti irlandesi da Roma a Sant’Agata
Pomeriggio Visita alle cantine storiche Mustilli (su invito)

Venerdì 6 giugno
Mattina Incontro delegazione irlandese con gli studenti dell’istituto Telesi@ – Gli studenti stanno da tempo lavorando insieme agli insegnanti sul tema dell’Altrove, del dis-placement, del cambiamento. All’incontro saranno presenti i docenti di inglese e la preside della scuola.
Pomeriggio Visita ai vigneti (su invito)
Ore 18.30 Reading letterario – Il reading si apre con il saluto Luca Mazzone, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Benevento. Gli autori irlandesi, gli autori italiani Annalisa Angelone, Claudia Iandolo e Maurizio de Giovanni (vedi sopra per i profili) e gli studenti dell’istituto Telesi@ leggeranno dai loro lavori. Dei testi in inglese sarà fornita traduzione. Per tutta la serata è prevista l’assistenza di un’interprete simultanea. Ai reading si alternerà la proiezione di alcune piccole clip: Catherine Dunne porterà il suo saluto al festival che insieme a Federica Sgaggio ha fondato nel 2011; Beatrice Bovo, disegnatrice del logo del Festival, parlerà del “suo” Altrove professionale; l’attore e autore Fabio Bussotti, da sempre amico e protagonista del festival, saluterà gli amici di Sant’Agata; l’autrice e sceneggiatrice Francesca Melandri spiegherà il suo dis-placement di scrittrice. Il reading si terrà a Palazzo Rainone-Mustilli / Piazza Trento 4 – Sant’Agata dei Goti (Bn).
Ore 21 Cena

Sabato 7 giugno
Mattina Visita a Napoli (su invito)
Ore 18 Open Mic – Sant’Agata de’ Goti, Palazzo Rainone-Mustilli, piazza Trento 4 – Un’ora di microfono aperto alla lettura di frammenti delle opere di chiunque abbia voglia di fare sentire la sua voce e cerchi un luogo per farlo. In quest’occasione leggeranno gli autori della collana Pensiero Lento di Edimedia e, per la prima volta in pubblico Nicole Astrid Floréan, grande talento letterario di appena 15 anni.
Ore 20 Cena con spettacolo di musica tradizionale con il Triotarantae: aperto al pubblico

Domenica 8 giugno
Partenza degli ospiti

Info e prenotazioni
Per le cene ènecessaria la prenotazione
Costo: 25 Euro (cena) + 10 Euro (contributo a favore dell’associazione ònoma).
A tutti i partecipanti sarà regalato il libro Moving On di Catherine Dunne, con copertina di Mimmo Paladino (Edizione limitata).
Info e prenotazioni: lunedi-venerdi tel. 0823 718142 (orario: 9-13; 15-18); sabato e domenica tel. 320 4888197.